• Generic selectors
    Exact matches only
    Search in title
    Search in content
    Post Type Selectors

Concorso pubblico

Cos’è un concorso pubblico? Quali sono le sue caratteristiche?

Il concorso pubblico è la forma di reclutamento ordinaria per l’accesso ai ruoli della Pubblica Amministrazione, secondo il principio costituzionale, per cui “agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni si accede mediante concorso, salvo i casi stabiliti dalla legge” (v. art. 97, co. 3, Cost.). La giurisprudenza della Corte Costituzionale ha stabilito che il concorso pubblico consiste in una selezione trasparente, comparativa, basata esclusivamente sul merito e aperta a tutti i cittadini in possesso di requisiti previamente e obiettivamente definiti (v. Corte Cost. n. 293/2009).

Pertanto, le caratteristiche essenziali del concorso sono:

> la natura comparativa della procedura;

> la natura aperta della procedura;

> la congruità della procedura ad accertare i requisiti che consentono un proficuo inserimento nello specifico posto di ruolo che sarà ricoperto dal vincitore.

Qual è la normativa che disciplina i concorsi della dirigenza sanitaria?

La legge prevede espressamente che alla dirigenza sanitaria si accede mediante concorso pubblico per titoli ed esami, disciplinato ai sensi del d.P.r. 483/1997 (v. art. 15, co. 7, D.lgs. n.502/1992). Oltre al d.P.r. 483/1997, che rappresenta la normativa specifica per il settore della dirigenza sanitaria, trova applicazione la disciplina generale sulle modalità di svolgimento dei concorsi pubblici contenuta nel d.P.r.487/1994.

Cosa deve essere indicato nel bando di concorso?

Il bando di concorso deve contenere il termine e le modalità di presentazione delle domande nonché l’avviso per la determinazione del diario e la sede delle prove scritte ed orali ed eventualmente pratiche. Inoltre, deve indicare le materie oggetto delle prove scritte e orali, il contenuto di quelle pratiche, la votazione minima richiesta per l’ammissione alle prove orali, i requisiti soggettivi generali e particolari richiesti per l’ammissione all’impiego, i titoli che danno luogo a precedenza o a preferenza a parità di punteggio, i termini e le modalità della loro presentazione, le percentuali dei posti riservati al personale interno, in conformità alle normative vigenti nei singoli comparti e le percentuali dei posti riservati da leggi a favore di determinate categorie. Il bando deve contenere anche uno schema esemplificativo di domanda di ammissione al concorso e deve essere pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione (v. voce Bur a pag. 15) di appartenenza dell’Ente, e per estratto, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana IV Serie Speciale Concorsi ed Esami.

 Quali sono i requisiti per partecipare al concorso?

 Come si svolge?

Bisogna distinguere i requisiti generali di ammissione, validi per tutti i candidati, dai requisiti specifici di ammissione, previsti, invece, in relazione al particolare profilo professionale (medico, farmacista, veterinario, biologo, chimico, etc.) e che sono essenzialmente lo specifico titolo di laurea e la specializzazione nella disciplina oggetto di concorso o in disciplina affine.

 I requisiti generali sono:

> la cittadinanza italiana o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;

> idoneità fisica all’impiego (che viene accertata dal competente ufficio dell’Asl prima dell’immissione in ruolo del vincitore, salva la dispensa per chi è già dipendente della P.A.);

> titolo di studio per l’accesso alle rispettive carriere (ad es. il diploma di laurea in medicina e chirurgia; chimica, biologia, etc.);

> iscrizione all’albo professionale.

Il concorso per l’accesso alla dirigenza sanitaria è un concorso per titoli ed esami consistenti in prove scritte, pratiche e orali. Si svolge attraverso le seguenti fasi:

> pubblicazione del bando;

> presentazione delle domande dei candidati (entro 30 gg. dalla pubblicazione del bando);

> nomina della Commissione esaminatrice;

> svolgimento delle prove d’esame:

il diario delle prove, prima scritte, poi pratiche e infine orali, deve essere pubblicato e comunicato ai candidati con un preavviso di 15 giorni o di 20 giorni nel caso di ammissione alla prova orale. Per il profilo di meedico sono previste le seguenti prove:

 a)prova scritta (consistente in una relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa);

  1. b) prova pratica (su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso;
  2. c) prova orale (sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire).

Il superamento di ciascuna prova è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici.

> valutazione dei titoli e delle prove d’esame (la valutazione dei titoli deve avvenire prima della valutazione delle prove d’esame);

> attribuzione del punteggio (sono previsti complessivamente 100 punti suddivisi nel seguente modo: 20 titoli, 30 prova scritta,30 prova pratica, 20 prova orale);

> formulazione della graduatoria di merito dei candidati da parte della Commissione;

> approvazione della graduatoria e dei vincitori di concorso con delibera aziendale e pubblicazione sul Bur;

> adempimenti dei vincitori  (i candidati dichiarati vincitori sono invitati dall’azienda, ai fini della stipula del contratto individuale di lavoro, a presentare, nel termine e con le modalità stabilite dal bando di concorso – di regola 30 giorni – tutti i documenti dichiarati al momento della domanda di partecipazione al concorso. Scaduto inutilmente il termine assegnato per la presentazione della documentazione, non si da luogo alla stipulazione del contratto.)

Qual è il rapporto tra concorso e procedure di mobilità esterna?

In materia di concorsi per le assunzioni di personale presso le Pubbliche Amministrazioni trova applicazione il principio del previo esperimento delle procedure di mobilità rispetto al reclutamento di nuovo personale, stabilito dall’art. 30, co. 2-bis del D.lgs. n. 165/2001.

Ne deriva l’obbligo delle amministrazioni, prima di procedere all’espletamento di nuove procedure concorsuali, di attivare le procedure di mobilità esterna, fissando preventivamente i requisiti e le competenze professionali richieste e pubblicando un apposito bando di mobilità.

Il descritto principio di preferenza delle procedure di mobilità rispetto al concorso si applica solo nei confronti di procedure concorsuali attivate per posti di nuova istituzione o trasformazione, ma non anche in riferimento ai concorsi già espletati per la copertura dei medesimi posti con graduatorie vigenti. In questo caso, infatti, l’amministrazione potrà procedere allo scorrimento della graduatoria vigente senza dover avviare una procedura di mobilità.

Cosa devo fare se vinco un concorso pubblico e sto già lavorando presso un’altra azienda?

Di regola, nel caso di assunzione a tempo indeterminato presso altra amministrazione, è necessario presentare le dimissioni all’azienda di appartenenza dando un preavviso di 3 mesi, con possibilità tuttavia per l’azienda di rinunciare a tutto o parte del preavviso in accordo con il dirigente. Non è, invece, necessario il preavviso nel caso in cui il dirigente abbia richiesto alla propria azienda un’aspettativa di 6 mesi pari alla durata del periodo di prova presso la nuova amministrazione art. 10, co. 9, CCnl 10.2.2004  il dirigente presta servizio con rapporto a tempo determinato, dovrà dare un preavviso di almeno 15 giorni, o 30 gg a seconda di quanto stabilito nel contratto individuale.

SEDE ANAAO REGIONE EMILIA ROMAGNA

Indirizzo:
Via Milazzo 19, 40121 Bologna (BO)

Telefono:
+39 051 249124

Email:
segr.emiliaromagna@anaao.it

Posta Elettronica Certificata

Richiesta informazioni

    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

    Segreterie aziendali

    PC PR RE MO BO FE RA FC RN

    ASL PIACENZA

    Segr. Aziendale:
    Ubiali Alessandro


    a.ubiali@ausl.pc.it

    Ref. Dirig. Sanitaria:
    Ferrarese Diego


    d.ferrarese@ausl.pc.it

    AOSP PARMA

    Segr. Aziendale:
    Belletti Andrea


    abelletti@ao.pr.it

    Ref. Dirig. Sanitaria:
    Bonomini Sabrina


    sbonomini@ao.pr.it

    Ref. Anaao Giovani:
    Volpi Lavinia


    volpi.lavinia@gmail.com

    ASL PARMA

    Segr. Aziendale:
    Guberti Antonella


    aguberti@ausl.pr.it

    Ref. Dirig. Sanitaria:
    Malpeli Monica


    monica.malpeli65@gmail.com

    Ref. Anaao Giovani:
    Botti Andrea


    abotti@ausl.pr.it

    ASL REGGIO EMILIA

    Segr. Aziendale:
    Rapicetta Cristian


    cristian.rapicetta@gmail.com

    Ref. Dirig. Sanitaria:
    Nicoli Davide


    davide.nicoli@ausl.re.it

    Ref. Anaao Giovani:
    Raso Maria Gabriella


    mg.raso@yahoo.it

    Asl Modena

    Segr. Aziendale:
    Vincenzo Pulitanò


    vincenzo.pulitano@hotmail.it

    Ref. Dirig. Sanitaria:
    Natali Patrizia


    p.natali@ausl.mo.it

    Ref. Anaao Giovani:
    D’Angelo Matteo


    matteo.dangelo27@hotmail.it

    AOSP Modena

    Segr. Aziendale:
    Matteo D'Arienzo


    darienzo.matteo@gmail.com

    Ref. Dirig. Sanitaria:
    Monica Pecorari


    pecorari.monica@policlinico.mo.it

    Ref. Anaao Giovani:
    Salvatore Donatiello


    salvo.donatiello@gmail.com

    Asl Bologna

    Segr. Aziendale:
    Sorrentino Francesco S.


    dr.fsorrentino@gmail.com

    Ref. Dirig. Sanitaria:
    Selva Paola


    paola.selva@ausl.bologna.it

    Ref. Anaao Giovani:
    Vargiu Lucrezia


    lucrezia.vargiu@ausl.bologna.it

    AOSP BOLOGNA

    Segr. Aziendale:
    Ferrari Simona


    simona.ferrari@aosp.bo.it

    Ref. Dirig. Sanitaria:
    Ferrari Simona


    simona.ferrari@aosp.bo.it

    Ref. Anaao Giovani:
    Di Micoli Antonio


    antoniodimicoli@gmail.com

    IOR BO

    Segr. Aziendale:
    Masetti Claudio


    claudio.masetti@ior.it

    Ref. Dirig. Sanitaria:
    Benini Stefania


    beniniste@gmail.com

    Ref. Anaao Giovani:
    Del Piccolo Nicolandrea


    nicolandrea.delpiccolo@ior.it

    ARPAE BOLOGNA

    Segr. Aziendale:
    Errani Ermanno


    eerrani@arpae.it

    ASL IMOLA

    Segr. Aziendale:
    Ceroni Compadretti Giacomo


    giacomoceroni@gmail.com

    Ref. Anaao Giovani:
    Galletti Martina


    g88marti@gmail.com

    AOSP FERRARA

    Segr. Aziendale:
    Succi Cristian


    c.succi@ospfe.it

    Ref. Dirig. Sanitaria:
    Fabbri Sara


    sara.fabbri76@ospfe.it

    Ref. Anaao Giovani:
    Arena Rosario


    r.arena@ospfe.it

    ASL FERRARA

    Segr. Aziendale:
    Besutti Andrea


    a.besutti@ausl.fe.it

    ASL ROMAGNA - RAVENNA

    Segr. Aziendale:
    Feletti Francesco


    francesco.feletti@auslromagna.it

    Ref. Dirig. Sanitaria:
    Mengozzi Silvia


    silvia.mengozzi@auslromagna.it

    Ref. Anaao Giovani
    Lanzarini Evamaria


    evamaria.lanzarini@gmail.com

    ASL ROMAGNA - FORLÌ/CESENA

    Segr. Aziendale:
    Feletti Francesco


    francesco.feletti@auslromagna.it

    Ref. Dirig. Sanitaria:
    Mengozzi Silvia


    silvia.mengozzi@auslromagna.it

    Ref. Anaao Giovani
    Lanzarini Evamaria


    evamaria.lanzarini@gmail.com

    ASL ROMAGNA - Rimini

    Segr. Aziendale:
    Feletti Francesco


    francesco.feletti@auslromagna.it

    Ref. Dirig. Sanitaria:
    Mengozzi Silvia


    silvia.mengozzi@auslromagna.it

    Ref. Anaao Giovani
    Lanzarini Evamaria


    evamaria.lanzarini@gmail.com